Lombosciatalgia: cause, sintomi, rimedi

Lombosciatalgia: cause, sintomi, rimedi

La lombosciatalgia, nota i più come sciatica, è un disturbo che affligge l’apparato muscolo-scheletrico e parte da un’infiammazione del nervo sciatico, conseguente alla sua compressione, e che si presenta con dolore che può estendersi dalla zona dei lombi, ai glutei, alla coscia fino al piede.

Cause

La lombosciatalgia è un tipo di mal di schiena molto comune, specialmente tra chi esegue lavori pesanti. Le cause possono essere ricercate, però, in diversi fattori, quali:

  • postura scorretta;
  • sedentarietà;
  • stare per molto tempo in piedi;
  • stress;
  • gravidanza;
  • scarsa attività fisica.

Alcune cause possono essere anche relative a problemi anatomici come:

  • ernia del disco;
  • sindrome del piriforme non curata;
  • disturbi viscerali;
  • stenosi del canale spinale;
  • disturbi muscolo-scheletrici;

Sintomi

Generalmente si presenta con un dolore che affligge lateralmente e che parte dalla parte bassa della schiena arrivando fino ai glutei ma anche che si irradia dalla parte posteriore della gamba al piede. In base a quale radice nervosa ha subito il danno, il dolore può interessare diverse parti del corpo, e si presenta generalmente insieme a:

  • sensazioni di scosse elettriche o ustioni;
  • riflessi rallentati;
  • intorpidimento generale e debolezza;
  • inferiore sensibilità degli arti inferiori.

Rimedi

Se non ci sono particolari complicanze, la lombosciatalgia può essere affrontata e curata con la fisioterapia.

Nella fase acuta del disturbo, è necessario stare a riposo assoluto e restare il più possibile fermi a letto, con la possibilità di sfruttare tecniche di terapia manuale, come la massoterapia eseguita da un esperto, o di optare per la terapia farmacologica; nella fase cronica del disturbo, è possibile effettuare esercizi di rieducazione funzionale articolare per ritornare ad acquisire la corretta mobilità e postura.

I trattamenti constano di esercizi attivi e passivi che puntano a ri-mobilizzare il nervo sciatico e terapie con mezzi fisici che vanno poi definiti dal fisioterapista, in base alla sintomatologia specifica

Si ricorre all’intervento chirurgico solo in casi gravi di lombosciatalgia, in quanto è una procedura molto delicata, più utilizzato in altri tipi di disturbi della funzionalità vertebrale.

Se vuoi approfondire l’argomento, contattaci. Il nostro team di professionisti sarà lieto di rispondere alle tue domande.