Le medicine da portare sempre in valigia

Le medicine da portare sempre in valigia

Alcune frontiere si sono riaperte e molti di noi stanno già pensando a quali saranno le mete della prossima estate. 

Nell’organizzazione del viaggio, specialmente se per lunghi periodi e in paesi lontani, è fondamentale preparare la valigia in maniera attenta, in quanto, spesso a causa del cambio di clima e di abitudini alimentari, si potrebbe incappare una serie di spiacevoli inconvenienti: avere con sé una piccola scorta di medicine può essere importante per combatterli e continuare a godersi la vacanza.

Antiemetici

Anche se si viaggia da sempre, alcune persone soffrono almeno uno tra aereo, treno, auto o autobus. 

Gli antiemetici sono ottimi per arginare non solo il vomito, ma anche la nausea. Quelli reperibili in farmacia sono di diversi tipi: i principali sono gli antagonisti serotoninergici, gli antagonisti dopaminergici e gli antimuscarinici.

Antinfiammatori e Analgesici

Spesso, magari a causa di un lungo viaggio, il mal di testa o i dolori osteo-articolari e muscolari rischiano di compromettere i primi giorni di vacanza. 

Gli antinfiammatori sono utili in quanto agiscono alleviando l’infiammazione (o flogosi) in atto in una particolare area del corpo. 

Gli analgesici sono invece utili per ridurre il dolore riducendolo, senza però curare le cause che l'hanno provocato.

Antidiarroici 

I cibi, le usanze di paesi molto lontani è giusto che vangano provati: purtroppo in essi, ma a volte anche solo nell’acqua del rubinetto del luogo dove ci troviamo, può esserci qualcosa che il nostro organismo non accetta, portando a disturbi relativi all’apparato digerente

Gli antidiarroici sono medicinali che agiscono per alleviarne i sintomi quali diarrea e disturbi intestinali. Sono dei principi attivi capaci di attuare un'azione inibitoria nei confronti della motilità intestinale; possono essere di origine sintetica: come loperamide, il racecadotril, la codeina o altri, oppure naturale come la gomma arabica, il carbone attivo, il carragheen.

Consigliamo anche di avere sempre con sé dei fermenti per riequilibrare la flora intestinale dopo aver ovviato al disturbo.

Termometro e Antipiretici

Il termometro è molto importante, specialmente in questo periodo post covid 19, per tenere sotto controllo la propria temperatura corporea e assumere, eventualmente, con degli antipiretici (o febbrifughi) che sono adatti ad abbassare la febbre. I più noti sono l'acido acetilsalicilico, presente nell’Aspirina, il paracetamolo, principio attivo della Tachipirina, dello Zerinol e dell'Efferalgan e l'ibuprofene (Moment, Brufen, Nurofen, Buscofen).

Collirio

Caldo, salsedine, cloro, aria condizionata, quando si viaggia in estate sono all’ordine del giorno e gravano sulla salute dei nostri occhi: gli effetti, che possono essere anche molto fastidiosi, possono degenerare fino a portare alcune patologie. Il collirio è una preparazione acquosa sterile in gocce per uso topico, che può salvarci sia nei casi di irritazione che in presenza di patologie o infezioni.

Kit di pronto soccorso

Infine, specialmente per le vacanze avventurose, è importante fornirsi di un vero e proprio kit di pronto soccorso nel quale includere: soluzioni dopo puntura (meglio prevenire con dei repellenti anti-insetti), un disinfettante cutaneo in caso di escoriazioni o ferite, cerotti di vario formato e garze, oltre a pomate lenitive e antinfiammatori per uso esterno (FANS topici), nei casi di distorsioni o ematomi, come per esempio i gel a base di ibuprofene, ketoprofene o diclofenac, che garantiscono un buon livello di assorbimento locale con un rischio pressoché nullo di effetti collaterali sistemici.

Se hai dubbi o curiosità su questo argomento, contattaci, il nostro team di professionisti è a tua completa disposizione.